Codice etico

In questa pagina è disponibile il codice etico del Gruppo Esprinet e il codice comportamento fornitori.

Il Codice Etico trova applicazione in relazione a tutte le attività svolte da o in nome e per conto di Esprinet S.p.A. e delle sue società controllate (di seguito anche il Gruppo o Società del Gruppo).

Il Codice Etico:

  1. stabilisce le linee di condotta e regola il complesso di diritti, doveri e responsabilità che il Gruppo assume espressamente con i propri stakeholder (portatori d'interesse);
  2. definisce i criteri etici adottati per un corretto equilibrio tra aspettative e interessi dei vari portatori di interesse;
  3. contiene principi e linee guida di comportamento su eventuali aree a rischio etico.
    Scarica il codice etico

Il Gruppo Esprinet (di seguito anche il Gruppo o Società del Gruppo) vuole instaurare con i propri fornitori e business partner relazioni commerciali improntate alla trasparenza, alla correttezza e all'etica negoziale. Lo sviluppo di relazioni trasparenti e durevoli con i fornitori, l'attenzione alla qualità , alla sicurezza e al rispetto dell'ambiente, l'osservanza della normativa vigente rappresentano obiettivi da perseguire nell'ottica del consolidamento del valore creato per gli stakeholder.
Pertanto, in connessione con il Codice Etico adottato da Esprinet S.p.A. e dalle sue società controllate, il Gruppo ha definito un Codice di Comportamento destinato ad orientare le relazioni lungo la sua catena di fornitura.
Scarica il codice comportamento fornitori

Modello organizzativo 231

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 ha introdotto una disciplina della responsabilità amministrativa delle società per reati (tra gli altri, i reati societari e i reati contro la pubblica amministrazione quali la corruzione e la concussione) commessi dagli amministratori, dirigenti o dipendenti nell’interesse o a vantaggio della società stessa. Nell’introdurre il suddetto regime di responsabilità amministrativa, peraltro, il D.Lgs. 231/2001 prevede una specifica forma di esonero dalla responsabilità se la società dimostra di aver adottato ed efficacemente attuato modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire reati della specie di quello verificatosi.

I valori di trasparenza, correttezza e lealtà cui si ispira il Gruppo Esprinet sono alla base dell’adozione da parte della Società, di un modello di organizzazione, gestione e controllo (c.d. Modello organizzativo 231) funzionale alla prevenzione del rischio di commissione di reati rilevanti ai fini del citato D. Lgs. 231/2001.

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo della società Celly S.p.A. è stato aggiornato in data 10 febbraio 2016.